Jenson Button con la McLaran è il primo vincitore della stagione 2012


jenson button gp australia 2012

Il 18 marzo 2012, Jenson Button trionfa al gran premio d’Australia, davanti a Sebastian Vettel, che con la sua RB8, non perfetta come quella del 2011, ha dovuto lottare in veri e propri corpo a corpo con i colleghi nonostante l’entrata della safety car che gli ha permesso di superare Hamilton al pitstop.

A chiudere il gradino del podio c’è Lewis Hamilton, afflitto per il risultato, che dopo l’eccellente prestazione delle qualifiche pensava di avere vita facile e invece ha dovuto fare i conti con il team.
La medaglia di legno va a Mark Webber, quarto a fine corsa, che è riuscito ad avvicinarsi notevolmente all’anglo caraibico della McLaren nelle fasi finali della gara mentre Fernando Alonso chiude il primo gran premio della stagione in quinta posizione. L’asturiano, ricordiamo partito dalla sesta fila e autore di un ottimo scatto alla partenza, nella parte finale della corsa si è trovato a combattere con la Williams di Pastor Maldonado, finito a muro nell’ultimo giro, a dimostrazione dei problemi che affliggono la Ferrari.
Gara opaca per Felipe Massa, ritirato, che, dopo aver lamentato problemi di grip e bilanciamento in qualifica, in un tentativo di sorpasso si aggancia alla macchina di Bruno Senna costringendo il brasiliano della Williams all’ultima posizione della classifica.In sesta piazza troviamo Kamui Kobayashi con la Sauber che è arrivato davanti alla Lotus di Kimi Raikkonen mentre il suo compagno di box che partiva terzo, Romain Grosjean, è uscito di pista nel corso dei primi giri.
Chiudono la top ten Sergio Perez ,partito in fondo allo schieramento, Daniel Ricciardo con la Toro Rosso, con l’australiano che conquista i suoi primi punti iridati della carriera e la Force India di Paul Di Resta.
Peccato per la Mercedes, partita molto bene, ma che ha dovuto arrendersi per problemi tecnici.
Michael Schumacher dopo un buon spunto di partenza ha accostato la sua monoposto per problemi ed invece Nico Rosberg si è dovuto accontentare di un 12esimo posto.

La cronaca

Alla partenza Button brucia Hamilton e guadagna la prima posizione che mantiene fino alla fine. Buone partenze di Nico Rosberg, Fernando Alonso e Kimi Raikkonen che guadagnano diverse posizioni al via mentre, come al solito, Webber parte male. Caos nelle retrovie e ci sono subito i ritiri di Nico Hulkengerg e Romain Grosjen, toccato da Pastor Maldonado. Alla tornata numero 11 per un problema al cambio Michael Schumacher finisce lungo e si ritira. Buona la gara di Sergio Perez che opta per la strategia di una sola sosta. Al giro 37 si ritira Petrov, che parcheggia la macchina sul rettilieno facendo cosi uscire la SafetyCar. Ne approfitta la Red Bull di Sebastian Vettel che si porta al secondo posto mentre Mark Webber supera Alonso per la quarta posizione. Al giro numero 48 incidente tra Massa e Senna che costringe il ferrarista al ritiro. Bella lotta al giro 53 tra Kobayashi e Rosberg che si sorpassano un paio di volte. Colpo di scena nel giro finale con Maldonado che nel tentativo di attaccare Alonso, mette una gomma fuori pista e va a muro. Dietro di lui Perez e Rosberg accusano problemi e ne approfitta Raikkonen per guadagnare il settimo posto finale.

 

Se ti è piaciuto condividilo sui social. Ti sarò eternamente grato.