La Malesia si tinge di rosso Ferrari


La Ferrari si tinge di rosso
Ferrari F1

Il 22 ottobre 2000, Michael Schumacher vince il gran premio della Malesia, ultima gara della stagione che grazie al successo del tedesco a Sepang, accompagnato dal terzo posto di Rubens Barrichello, ha permesso alla Ferrari di vincere il campionato costruttori per la decima volta e di fare il bis ripetendo il risultato dell’anno precedente.

In Malesia si arrivò con il campionato piloti già in tasca a Michael Schumacher, mentre la Ferrari con i suoi tredici punti di vantaggio sulla McLaren nel campionato costruttori, bastato tre punti per aggiudicarsi il titolo.

In gara Mika Hakkinen secondo in qualifica, prese uno stop-and-go per la partenza anticipata. Schumacher non partito bene lasciò la testa della gara alla McLaren di David Coulthard. Barrichello, scattato anch’egli un po’ lentamente, riuscì comunque a mantenere la quarta posizione alla prima curva.
Grazie alla strategia Ferrari, Schumacher riuscì a sopravanzare il pilota scozzese dopo il primo pit-stop

lI primo a fermarsi fu il pilota Coutard, al giro 17. Schumacher rimase in pista altri 7 giri e questa si rivelò la mossa azzeccata: dopo il suo rifornimento, infatti, il neocampione del mondo riuscì a passare al comando. Mentre Rubens Barrichello, grazie alla penalizzazione di Mika Hakkinen riuscì a risalire al terzo posto.

Questo di fatti è stato l’evento che ha permesso alla scuderia di Maranello di vincere e di portarsi a casa un trofeo meritato.

Le parole di Jean Todt

Il campionato non poteva finire meglio di così, con due macchine sul podio. Le cifre di questa stagione parlano da sole: dieci vittorie, nove per Michael ed una per Rubens. E’ stata un’annata fantastica. Oggi ci servivano almeno tre punti ma non abbiamo voluto pensare in piccolo ma in grande, come questa squadra si merita. Un grazie al Presidente Montezemolo che è qui questa sera per essere insieme ai meccanici, ai tecnici ed ai piloti in questo felice momento. Un grazie ai tifosi e a tutti quanti hanno sempre creduto in noi. Il sogno si è avverato grazie ad una squadra da sogno!

Se ti è piaciuto condividilo sui social. Ti sarò eternamente grato.